Chi siamo

 

Il Circolo delle Muse è una associazione culturale nata nel 2008 che si è creata un importante spazio nel panorama culturale non solo cremasco, proponendo eventi e manifestazioni che spaziano dalla musica al teatro, dall’arte alla storia, dalla letteratura alla scienza.

Le attività del Circolo sono organizzate in vere e proprie “stagioni” che si svolgono da settembre a fine luglio e che comprendono una serie di attività aperte al pubblico (concerti, conferenze, uscite culturali, mostre, ecc.) e altre riservate esclusivamente ai soci.

Il Circolo organizza inoltre alcuni eventi di grande rilievo culturale, sia a livello locale che nazionale ed internazionale e gestisce alcune realtà culturali permanenti di ampio respiro.

L’obiettivo dell’associazione è infatti quello di occuparsi di cultura a tutto campo, non limitando le proprie attività ad una sola area di interesse e non legandosi unicamente alle tradizioni culturali e storiche locali cremasche, nella convinzione che in questo modo sia maggiormente possibile inserire un centro ricco di vitalità come Crema in un più ampio contesto, favorendone così la valorizzazione.

Il Circolo è aperto a tutti: i nostri soci hanno un’età compresa tra i dieci e i novant’anni. Tutti possono partecipare alla vita del Circolo con proposte, suggerimenti e naturalmente con la loro capacità organizzativa.

Soprattutto il Circolo è aperto da sempre alla collaborazione con tutte le realtà culturali, locali, nazionali e internazionali, pubbliche o private, con la profonda comvinzione che nella cultura non debba esistere concorrenza, bensì collaborazione.

Medaglie rappresentanza

Le attività del Circolo hanno ricevuto il patrocinio e il patronato dei più importanti enti locali italiani (Regioni, Province e Comuni) e di enti e fondazioni pubblici o privati internazionali.

Il Circolo collabora inoltre con Università, Musei e Istituti nazionali e internazionali ed è stato premiato per ben due volte dalla Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano: nel 2011 per la mostra I canadesi in Italia, organizzata in collaborazione con il museo franco-canadese Centre Juno Beach; e nel 2013 per il festival verdiano sempreVerdi. Il sottobosco, organizzato per le celebrazioni del bicentenario verdiano.